HomeSalute​«Italia vicina alla zona arancione»

​«Italia vicina alla zona arancione»

Devi leggere

Covid, il bollettino di oggi domenica 19 dicembre 2021. Sono 24.259 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 28.064. Sono invece 97 le vittime in un giorno, ieri erano state 123. Sono 566.300 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 697.740. Il tasso di positività è al 4,3%%, stabile rispetto al 4% di ieri. Sono 966 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 13 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 78. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 7.726, ovvero 150 in più rispetto a ieri.

Rasi: Italia vicina a zona arancione

Italia zona arancione? «Temo di sì, ci stiamo avvicinando, perché continua ad aumentare l’occupazione dei posti ospedalieri», ha detto Guido Rasi, consulente scientifico del commissario straordinario per l’emergenza Covid Figliuolo, durante la trasmissione “Mezz’ora in più”. «È fondamentale dunque fare subito le terze dosi. I vaccini ci sono e la campagna sta procedendo bene ma – ha aggiunto – è una corsa contro il tempo». 

La variante Delta è «in qualche modo sotto controllo con le terze dosi per quanto riguarda la prevenzione della malattia grave e dell’infezione, ma la Omicron potrebbe sparigliare completamente le carte – continua Rasi – Le prime osservazioni che ci arrivano dall’Imperial College di Londra ci dicono che due dosi di vaccino rendono al 20-50% di protezione per la forma di malattia sintomatica da Omicron mentre le tre dosi proteggono dal 50 al 70% per le forme sintomatiche ma ancora non è chiara quale sarà la protezione dall’infezione». Oggi, ha aggiunto, «il Green pass ha dunque la validità che sappiamo, ma tra un mese potrebbe essere ripensato. Se la Omicron buca il vaccino significa che è completamente un altro virus. Adesso questo green pass ha un senso ma con un’altra variante completamente diversa le cose possono cambiare. Speriamo che il sequenziamento del virus aumenti in modo sostanziale: solo questa attività ci dice esattamente quale tipo di variante abbiamo di fronte. Tuttavia, soltanto 70 laboratori contribuiscono alla piattaforma che l’Istituto superiore di sanità ha messo a disposizione e 70 laboratori per 60 milioni di italiani sono pochi».

Scarica il bollettino in pdf

I dati delle Regioni

Lazio

Nel Lazio su 17.361 tamponi molecolari e 30.031 tamponi antigenici, per un totale di 47.392 tamponi, si registrano 2.404 nuovi casi positivi (-5), sono 13 i decessi (+7), 828 i ricoverati (-4), 117 le terapie intensive (+5) e +850 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 5%. I casi a Roma città sono a quota 1.064. (ANSA).

Terza dose, per il booster nel Lazio è caccia a Pfizer. Ma a Roma non c’è: ecco quando si potrà prenotare

Veneto

Rallenta la corsa dei contagi Covid in Veneto, scendendo sotto quota 4.000: sono 3.442 i nuovi positivi al virus scoperti con i tamponi nelle ultime 24 ore . Lo riferisce il bollettino della Regione. Si contano anche 9 decessi. Il totale degli infetti da inizio della pandemia raggiunge i 578.300, quello delle vittime 12.170. Scende il numero dei malati Covid ricoverati in terapia intensiva, 159 (-3), mentre cresce quello dei pazienti nei reparti medici, 1.105 (+26).

Campania

Sono 2.006 i nuovi casi di Covid-19 emersi ieri in Campania dall’analisi di 38.324 test. Nel bollettino odierno diffuso dall’Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 2 nuovi decessi, uno avvenuto nelle ultime 48 ore e uno avvenuto in precedenza, ma registrato ieri. In Campania sono 31 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 423 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

Piemonte

Con gli ultimi dati diffusi oggi dall’Unità di crisi della Regione, sale a 59 il numero dei ricoverati in terapia intensiva, a 693 negli altri reparti. Gli incrementi registrati oggi sono stati, rispettivamente, di 3 e 29 pazienti. Tre i morti. Sul fronte dei contagi, i nuovi casi sono 1.569, con un tasso di positività del 3,5% e una quota di asintomatici del 68,8%. I tamponi diagnostici processati sono 44.803 di cui 36.942 antigenici. Le persone in isolamento domiciliare sono 24.705, i nuovi guariti 726. Dall’inizio della pandemia, in Piemonte i casi positivi accertati sono ora 431.285, i morti 11.951, i guariti 393.877.

Toscana

Ancora quattro morti per Covid (terzo giorno consecutivo con questo numero di decessi) e altri 1.370 nuovi casi (età media 36 anni) nelle 24 ore in Toscana. Le ultime vittime hanno età media di 89 anni e sono delle aree di Firenze, Massa Carrara e Lucca (qui due morti), con loro il totale va a 7.487 vittime dall’inizio dell’epidemia. I nuovi casi invece portano a 317.344 i positivi totali (+0,4% sul totale del giorno precedente). I guariti – 267 nelle 24 ore, tutti virali per il tampone negativo – crescono solo del +0,1% e raggiungono quota 292.869 (92,3% dei casi totali). 

Sardegna

In Sardegna si registrano oggi 222 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 2652 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 11225 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 11 (1 in più di ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 116 (2 in meno di ieri). 3942 sono i casi di isolamento domiciliare (146 in più di ieri). Si registra il decesso di un uomo di 56 anni residente nella provincia di Nuoro.

Abruzzo

Sono 361, in Abruzzo, i nuovi positivi, di età compresa tra 1 e 91 anni. Ci sono due morti, di 58 e 65 anni, della provincia di Pescara e di Chieti. Sono stati eseguiti 4.574 tamponi molecolari e 12.056 test antigenici. Sono 83.678 i guariti (+2); 6.982 gli attualmente positivi (+357); 132 i ricoverati in area medica (+10) e 17 in terapia intensiva (-1). In 6.833 sono in isolamento domiciliare (+348). I nuovi positivi sono residenti in provincia dell’Aquila (73), Chieti (107), Pescara (93), Teramo (79), in accertamento (9).

Emilia Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 489.665 casi di positività, 2.500 in più rispetto a ieri, su un totale di 30.404 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 8,2%. Purtroppo, si registrano 16 decessi: 1 a Piacenza (un uomo di 87 anni), 3 a Parma (tre uomini di 78, 79 e 83 anni), 1 a Reggio Emilia (un uomo di 90 anni), 1 a Modena (un uomo di 88 anni), 3 a Bologna (un uomo di 71 anni e due donne di 82 e 94 anni), 2 a Ferrara (una donna di 74 anni e un uomo di 90 anni), 2 a Ravenna (una donna di 59 anni e un uomo di 79 anni), 1 a Rimini (una donna di 86 anni); infine due decessi riguardano persone residenti fuori Regione: uno, una donna di 68 anni, è stato registrato dall’Ausl di Piacenza, l’altro, un uomo di 83 anni, dall’Azienda sanitaria di Ferrara. Nessun decesso in provincia di Forlì-Cesena.

Green pass revocato ai positivi: come ottenere il nuovo certificato dopo la guarigione? La procedura

Friuli Venezia-Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.570 tamponi molecolari sono stati rilevati 388 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 8,49%. Sono inoltre 10.828 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 99 casi (0,91%). Anche oggi la prima fascia di contagio è quella degli under 19, che tocca quota 26,90% dei nuovi positivi, a seguire la fascia 40-49 anni con il 18,68 % e quella 50-59 anni con il 17,04%. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Nella giornata odierna si registrano i decessi di 7 persone.

Marche 

Continua ad aumentare il numero di degenti per Covid-19 nelle Marche (ora sono 204; +3 rispetto a ieri) e si registrano due decessi correlati alla pandemia in 24ore con il totale regionale che sale a 3.194. Le ultime due vittime sono un 87enne di Osimo (Ancona) e un 56enne di Civitanova Marche, quest’ultimo senza alcuna patologia pregressa. Lo rende noto la Regione. 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here