HomeSalute23.195 casi e 129 morti, tasso di positività sale al 3,7%

23.195 casi e 129 morti, tasso di positività sale al 3,7%

Devi leggere

Covid, il bollettino di mercoledì 15 dicembre 2021Sono 23.195 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 20.677. Sono invece 129 le vittime in un giorno, ieri erano state 120. Sono 634.638 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 776.363. Tasso di positività al 3,7% in rialzo dopo il 2,66% di ieri. Si tratta del record della quarta ondata: in Italia non si registravano oltre 23mila positivi dal primo aprile scorso quando furono 23.649. Anche per oggi si conferma un numero alto di decessi, 129, una cifra che non si toccava dal 28 maggio scorso.


Sono invece 870 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 7 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 84. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 7.309, ovvero 146 in più rispetto a ieri. Superati i 300mila attualmente positivi in Italia: secondo i dati del ministero della salute sono 305.653, 8.259 in più rispetto a ieri. Dall’inizio della pandemia i casi totali sono 5.282.076, i morti 135.178. I dimessi e i guariti sono invece 4.841.245, con un incremento di 14.802 rispetto a ieri. In Lombardia 4.765 nuovi casi, in Veneto 3.677.

Scarica il bollettino in Pdf

Vaccini, Ecdc: «Da soli non bastano contro Omicron». L’obbligo domani sul tavolo dei leader Ue

I dati delle Regioni

Veneto

Sfonda quota mille il numero di pazienti in area medica in Veneto, che oggi sono 1.040, 43 in più rispetto a ieri. Si tratta del dato che farà probabilmente scivolare la regione in zona gialla dalla prossima settimana. Il bollettino segnala inoltre 144 pazienti (+2) in terapia intensiva. Scende rispetto alla media degli ultimi giorni la curva dei contagi quotidiani, con 3.677 casi registrati, ma si conferma anche l’aumento delle vittime, altre 19 nelle ultime 24 ore. Sono 561.882 i contagi e 12.103 i morti da inizio pandemia. Gli attuali positivi sono 53.100, 1.080 in più.

Toscana

I nuovi casi giornalieri registrati nelle ultime 24 ore in Toscana sono 1.036 su 34.737 test di cui 12.810 tamponi molecolari e 21.927 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 2,98% (9,9% sulle prime diagnosi). Questi i dati diffusi dal presidente della Toscana Eugenio Giani. Era dal 29 aprile scorso, ricorda poi su Fb il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo, che in Toscana non si superava quota mille: allora erano stati 1.052. Sempre Mazzeo osserva che dei nuovi 1036 casi giornalieri quasi il 22% sono bambini sotto i 12 anni. 

Campania

Sono 1.621 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 37.416 test eseguiti. Il tasso di incidenza sale al 4,33%, rispetto al 3,22 di ieri. Sei le nuove vittime, di cui due decedute nelle ultime 48 ore e quattro in precedenza. Si conferma il trend di crescita dei ricoveri in degenza, oggi 395 (+14), mentre quelli in intensiva sono in lieve calo a quota 25 (-3).

Piemonte

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.861 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 903 dopo test antigenico), pari al 3,5% di 53.287 tamponi eseguiti, di cui 42.693 antigenici. Dei 1.861 nuovi casi gli asintomatici sono 1140(61,3%).I casi sono 980 di screening, 657 contatti di caso, 224 con indagine in corso.

Sardegna

Nuovo aumento dei contagi da covid in Sardegna, dove nelle ultime 24 ore si registrano 250 casi confermati di positività (erano 162 nella precedente rilevazione), sulla base di 3.706 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 9.495 tamponi per un tasso di positività del 2,6%. Non si regitrsano nuove vittime. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 8 (+2 ), mentre i ricoverati in area medica sono 109 (+21). Le persone in isolamento domiciliare sono 3344 (+54).

Trentino

Sono 296 i nuovi contagi in Trentino, dei quali 158 sono stati individuati tramite tampone molecolare (1.401 i test analizzati ieri) e 138 all’antigenico (su 7.749 test effettuati). I molecolari hanno anche confermato 231 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Ed è sempre monitorato con attenzione l’andamento dei ricoveri ospedalieri che oggi diminuisce leggermente per effetto del numero di dimissioni (14 ieri) che hanno superato i nuovi ingressi (9 gli ultimi ricoveri): i pazienti covid attualmente in ospedale sono quindi 115, di cui 19 in rianimazione. Le vaccinazioni, a favore delle quali le autorità sanitarie continuano a rivolgere forti appelli alla popolazione, intanto sono arrivate a quota 946.397, cifra che comprende 385.056 seconde dosi e 134.912 terze dosi. Ultimo dato è quello dei guariti: 188 nel bollettino di oggi, per un totale da inizio pandemia pari a 50.856.

Gran Bretagna, oggi 78.610 casi: è record. E i contagi da Omicron raddoppiano

Marche

Rimbalzo dei ricoveri per covid nelle Marche: all’impennata di nuovi contagi, arrivati a 674 in un giorno con incidenza 226,72 su 100mila abitanti, si accompagna una crescita di 14 ricoveri, che fa arrivare il totale a 177. Resta però invariato il numero dei pazienti in intensiva, 36, mentre quelli in semintensiva salgono a 31 (+3) e quelli in reparti non intensivi a 110 (+11). Al netto di 11 dimessi, secondo i dati della Regione l’occupazione dei posti letto in terapia intensiva resta ferma al 14,4%, quella dell’area mendica sale al 14,6%, avvicinandosi alla soglia del 15% e al possibile passaggio delle Marche in zona gialla. Tre i nuovi decessi registrati nella giornata: quelli di un 95enne di San Lorenzo in Campo, di una 77enne di Grottazzolina, di una 83enne di Osimo, tutti con patologie pregresse, che fanno salire il totale a 3.179. Sono 100 gli ospiti di strutture territoriali, 33 le persone in osservazione nei pronto soccorso. I positivi alla data di oggi sono 6.283 (+66), le persone in quarantena 13.226, i dimessi/guariti salgono a 121.134 dall’inizio della pandemia.

Basilicata

In Basilicata sono 105 i nuovi casi di contagio da Sars Cov-2 (102 riguardano residenti), su un totale di 1.502 tamponi molecolari, e non si registrano decessi per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force coronavirus riferito alle ultime 24 ore. I lucani guariti o negativizzati sono 39. I ricoverati per Covid sono 26 (+1): otto a Potenza e 18, di cui 1 in terapia intensiva, a Matera. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 1.602 (+63). Per la vaccinazione, ieri sono state effettuate 4.339 somministrazioni di cui oltre 4.000 sono terze dosi. Finora 441.147 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (79,7 per cento del totale della popolazione residente in Basilicata, compresi under 12), 409.206 hanno completato il ciclo vaccinale (74 per cento) e 104.031 sono le terze dosi (18,8 per cento), per un totale di 954.384 somministrazioni effettuate.

Emilia-Romagna

Crescono i ricoveri in terapia intensiva di pazienti Covid-19 e i nuovi contagi sfiorano quota 1.900. Altri 14 oggi i morti, di età compresa tra 65 e 100 anni. È quanto emerge dal bollettino dell’Emilia-Romagna che si avvia a superare il mezzo milione di contagiati da inizio pandemia. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria per il coronavirus, in regione si sono registrati 480.144 casi di positività, 1.898 in più rispetto a ieri, su un totale di 39.890 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 4,8%. L’età media cala a 35 anni. Si spinge sui vaccini, fatte 900mila terze dosi. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 363 nuovi casi in testa, più 66 del circondario Imolese. Poi Reggio Emilia (359) e Ravenna (306). Complessivamente ad oggi i casi attivi sono 36.095 (+1.250), il 97% in isolamento a casa. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 99 (+7), stabili (999) quelli negli altri reparti Covid: ai 1.001 comunicati ieri ne vanno tolti due, in quanto positivi al test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here