HomeSalute75.861 nuovi casi e 325 morti, positività stabile all'11,1%

75.861 nuovi casi e 325 morti, positività stabile all’11,1%

Devi leggere

Covid, il bollettino di oggi giovedì 10 febbraio 2022. Sono 75.861 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 81.367. Le vittime sono invece 325, mentre ieri erano state 384. Sono 683.715 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore, ieri erano stati 731.284. Il tasso di positività è all’11,1%, stabile rispetto a ieri. Sono invece 1.322 i pazienti in terapia intensiva, 28 in meno di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 83. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 17.354, ovvero 578 in meno rispetto a ieri.

A poco più di due anni dall’inizio della pandemia, l’Italia supera i 150mila morti per Covid: sono 150.221. Sono invece 11.923.631 gli italiani che hanno contratto il virus mentre gli attualmente positivi sono 1.813.274, in calo di 61.351 nelle ultime 24 ore. I dimessi e i guariti sono invece 9.960.136 con un incremento di 137.221 rispetto a ieri.

SCARICA IL BOLLETTINO IN PDF

Covid, il bollettino delle regioni

Lazio

«Oggi nel Lazio su 20.290 tamponi molecolari e 53.143 tamponi antigenici per un totale di 73.433 tamponi, si registrano 8.133 nuovi casi positivi (+137), sono 15 i decessi (-25), 1.994 i ricoverati (-48), 191 le terapie intensive (+1) e +11.699 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 11%. I casi a Roma città sono a quota 4.067». Lo comunica in una nota l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Veneto

Si conferma il calo della curva dei contagi Covid in Veneto, 7.427 i nuovi positivi in 24 ore. Le vittime sono 27, per un totale di 13.480 decessi dall’inizio dell’epidemia. Sale a 1.250.599 il conteggio totale delle persone che hanno contratto il virus. Lo riferisce il bollettino della Regione. Flette in maniera decisa il dato degli attuali positivi, 132.132 , 11.966 meno di ieri. In forte calo il numero dei malati Covid ricoverati in ospedale: nei reparti ordinari vi sono oggi 1.635 pazienti (- 61), nelle terapie intensive 148 (-8).

Stato di emergenza e smart working, cosa cambia dal 31 marzo? Un lavoratore su tre resterà a casa

Toscana

Sono 4.946 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle 24 ore in Toscana su 45.253 test di cui 12.891 tamponi molecolari e 32.362 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 10,93% (59,7% sulle prime diagnosi). Lo rende noto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. Rispetto a ieri sono quasi invariati i casi (erano 4.860) e il numero di test (erano 44.860), così come il tasso di positività (era 10,83%).

Puglia

Oggi in Puglia si sono registrati 5.778 nuovi casi di contagio da Covid-19 su 40.824 test giornalieri eseguiti (positività 14,1%). Sono 21 le persone decedute. I nuovi casi sono così distribuiti nel territorio: in provincia di Bari, 1.600; in provincia di Bat, 408, in provincia di Brindisi: 579; in provincia di Foggia: 936; in provincia di Lecce, 1.482, in provincia di Taranto, 717; residenti fuori regione, 35; casi per cui la provincia è in corso di definizione, 21. Delle 101.544 persone attualmente positive, 748 sono ricoverate in area non critica (ieri 747), 68 in terapia intensiva (ieri 67).

Campania

Sono 7.362 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 56.503 test esaminati. Il tasso di incidenza sale al 13,02%, esattamente un punto in più del 12,02 del bollettino di ieri. Le nuove vittime sono 20, di cui 14 decedute nelle ultime 48 ore e sei risalenti ai giorni precedenti. Migliora nettamente il dato dell’occupazione dei posti letto in degenza (1.270, -42 in un giorno) mentre rimane sostanzialmente stabile quello delle intensive, a quota 80 (+1).

Marche

Prosegue il calo dell’incidenza di casi di coronavirus ogni 10mila abitanti nelle Marche: da 15 giorni consecutivi il dato è in calo e nell’ultima giornata ha raggiunto quota 1.289,12 (ieri 1.400,49). In 24ore, secondo i dati dell’Osservatorio epidemiologico regionale, rilevati 2.935 casi. Il numero più alto in provincia di Ancona (836); seguono le province di Macerata (675), Pesaro Urbino (536), Ascoli Piceno (414), Fermo (355); 119 i casi da fuori regione. Tra gli ultimi positivi sono 527 le persone che accusano sintomi (lievi, severi o critici); i casi comprendono 916 contatti stretti di positivi, 806 contatti domestici, 35 in ambiente di scuola/formazione, quattro in setting lavorativo, otto in ambiente di vita/socialità, uno sia in setting assistenziale sia in setting sanitario. Il totale dei tamponi eseguiti è 10.578 (7.158 nel percorso diagnostico con una percentuale di positivi del 41%; 3.420 nel percorso guariti). Picchi di contagi ancora nelle fasce d’età 25-44 anni (770) e 45-59 anni (663).

Basilicata

Sono 685 i positivi emersi in Basilicata nella giornata di ieri, dopo l’esame di 4.678 tamponi (molecolari e antigenici): lo ha reso noto la task force regionale sulla pandemia, aggiungendo che sono stati registrati anche due decessi (uno dei quali riferito allo scorso 6 febbraio) e 814 guarigioni. Negli ospedali lucani sono ricoverate 101 persone (tre più di ieri), sei delle quali (tre al San Carlo di Potenza e tre al Madonna delle Grazie di Matera) sono curate in terapia intensiva. Per quanto riguarda le vaccinazioni (ieri ne sono state effettuate 2.099) sono «464.999 i lucani che hanno ricevuto la prima dose (84%), 428.692 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (77,5%) e 319.985 (57,8%) quelli che hanno ricevuto la terza».

Valle d’Aosta

Un nuovo decesso e 109 nuovi contagi di Covid 19 in Valle d’Aosta che portano il totale delle persone positive inizio emergenza a 30.570. I positivi attuali sono 2450 di cui 2406 in isolamento domiciliare, 49 ricoverati in ospedale, tre in terapia intensiva. I guariti complessivi 27.598,231 in più rispetto a ieri. I casi fino ad oggi testati sono 125.997, i tamponi complessivamente effettuati 452.005. Con il decesso segnalato oggi salgono a 514 le persone decedute in Valle d’Aosta risultate positivi al Covid da inizio epidemia.

Umbria

Scendono sotto quota 17mila gli attualmente positivi al Covid in Umbria, 16.833 al 10 febbraio, 176 in meno di mercoledì. Sostanzialmente stabile il quadro dei ricoverati in ospedale, 211, tre in meno, mentre restano nove i posti occupati nelle terapie intensive. Lo riporta il sito della Regione. Nell’ultimo giorno sono emersi 1.318 nuovi positivi, 1.488 guariti e altri sei morti. Sono stati analizzati 3.055 tamponi e 9.309 test antigenici, con un tasso di positività sul totale pari al 10,6 per cento (era 12,4 per cento mercoledì e 11,7 lo stesso giorno della scorsa settimana).

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here