autobiografia in Super 8 tra vacanze, politica e interni- Corriere.it

0
30

La scrittrice premio Nobel ha presentato al pubblico il film che firma con il figlio David, con i filmini girati tra il 1972 e 1981 dall’ex marito. Uscir in Italia con IWonder

Prima del Nobel, per Annie Ernaux arrivato l’esordio nella regia, a quattro mani con il figlio David Ernaux-Briot, con il documentario Annie Ernaux – I miei anni Super-8, passato a Cannes 75 e ieri presentato dalla scrittrice alla Festa di Roma, prima del suo incontro con il pubblico del Maxxi. Autore delle riprese, in pellicole Super-8 appunto, era stato, tra il 1972 e il 1981 l’ex marito Philippe. Filmini di famiglia che, con la voce fuori campo della scrittrice, diventano un’autobiografia dove pubblico e privato dialogano alla pari con sottile potenza. Uscir in dicembre, per IWonder, nei giorni della cerimonia di conferimento del Nobel a Stoccolma. Gli interni casalinghi, habitat della nuova borghesia nei diversi appartamenti, i due figli che crescono tra vacanze sulla neve e estati scandite da incontri con i parenti e viaggi verso mete in sintonia con la sinistra francese: il Cile di Allende del 1972, l’Albania, la Spagna postfranchista, Mosca. E, ancora, il passaggio dalla Francia di Pompidou a quella di Mitterrand, mentre la famiglia si sgretola.

Gli anni

A fare da filo rosso l’insofferenza della narratrice che si placa nella scrittura, prima di nascosto, poi rivendicata con l’uscita del primo romanzo, Gli armadi vuoti. C’ un legame tra il libro Gli anni e I miei anni Super-8 — spiega Ernaux —. Ma l’esperienza diversa. Non sono partita dalla mia semplice memoria n ho inventato una forma letteraria qui. Piuttosto, le immagini sono servite come guida alla memoria che ha riportato in vita il contesto personale, cosi come quello politico e storico. Non solo un archivio di famiglia, quindi, ma anche testimonianza delle aspirazioni di una classe sociale dopo il 68. Volevo integrare queste immagini mute in una storia che attraversasse l’intimo, il sociale e la storia, per rendere sensibile il gusto e il colore di questi anni.

22 ottobre 2022 (modifica il 22 ottobre 2022 | 20:38)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here