HomeSaluteboom Lazio e Piemonte, classifica regioni

boom Lazio e Piemonte, classifica regioni

Devi leggere

E’ corsa alle terze dosi vaccinali che l’altro ieri hanno sfiorato la quota di 500.000 iniezioni in 24 ore. Si tratta di un livello mantenuto per tutta la settimana ad eccezione dei giorni festivi e comunque doppio rispetto alle 250 mila terze dosi quotidiane che venivano somministrate alla fine di novembre. Gli italiani dunque hanno ricominciato disciplinatamente a rimettersi in fila negli hub per ricevere il richiamo Pfizer o Moderna. Complessivamente a ieri risultavano aver avuto la terza somministrazione ben 11.136.312 cittadini. 


Vaccino, terze dosi a quota 500mila al giorno

La terza Dose, come noto, ha l’effetto di far risalire oltre il 90% il livello di protezione dalle infezioni da Covid-19 dopo 5 mesi dalla seconda dose. E tuttavia la gara a chi si vaccina prima mostra velocità assai diverse da Regione a Regione.

Variante Omicron dominante in Italia a gennaio? «Verso 20mila casi al giorno». Pochi dati su pericolosità e contagiosità

Dove sono state somministrate più terze dosi?

A sorpresa sono i molisani i cittadini più “vaccinosi”. A ieri quasi il 22% degli abitanti del Molise avevano fatto la terza dose. Sono seguiti dai  piemontesi e dai laziali che viaggiano intorno a una percentuale del 19%. I dati del Lazio, con 1.087.570 booster già somministrati, sono abbastanza impressionanti. Questa Regione, infatti, ormai fa la terza dose ogni giorno a quasi 55.000 persone (su 5,7 milioni di abitanti) il che significa che ogni giorno viene protetto con il richiamo l’1% della popolazione, una percentuale davvero molto alta, vicina ai ritmi migliori di Israele o della Gran Bretagna ai tempi del boom di AstraZeneca a febbario e marzo 2021.

Buone performance – subito dopo quelle da podio – sono anche quelle della Puglia, della Lombardia (dove i vaccinati con terza dose sono oltre 1,7 milioni su circa 10 milioni di abitanti), del Veneto e dell’Emilia-Romagna. Fra le Regioni più popolose si segnalano nelle posizioni di rincalzo Campania (880 mila somministrazioni) e Toscana (683 mila), mentre nettamente staccata è la Sicilia con appena 550 mila vaccinati con il richiamo su 4,8 milioni di abitanti. Il che significa che la Terza dose nell’Isola è stata somministrata ad appena l’11,3% della popolazione. Rispetto alle prime tre Regioni italiane, la Sicilia sta accumulando un ritardo abissale poiché ad esempio ogni 100 laziali protetti con la terza dose si contano solo 61 siciliani.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here