«Con la quarta dose il rischio morte cala del 75% negli over 60»

0
115

La quarta dose di vaccino contro il Covid-19 riduce dal 62 al 74% il rischio di forme severe di Covid, ricovero e morte nel mese successivo alla somministrazione negli over 60. È il risultato di una ricerca condotta in Israele e pubblicata sul New England Journal of Medicine. 

Lo studio su 180mila pazienti

Lo studio ha preso in considerazione 182.122 persone con più di 60 anni seguiti dal Clalit Health Services (CHS), un network sanitario privato israeliano. La metà si era sottoposto alla quarta dose tra gennaio e febbraio, l’altra metà era vaccinata solo con tre dosi da almeno quattro mesi. Nei vaccinati con quarta dose, nel periodo tra il settimo e il trentesimo giorno dopo la vaccinazione, è stata osservata una riduzione in tutti gli indicatori di rischio: in media, -45% nel rischio di infezione, -55% nel rischio di Covid sintomatico, -62% di forme gravi, -68% di ricovero e -74% di morte. 

Mancano dati sugli effetti a lungo termine 

Nello studio, avvertono i ricercatori, «il follow-up è stato breve e perciò non siamo in grado di valutare gli effetti a lungo termine, compresa la possibile perdita di efficacia del vaccino». Tuttavia, «i risultati del nostro studio nel mondo reale suggeriscono che la quarta dose di vaccino è, almeno inizialmente, efficace contro la variante Omicron». 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here