Disney, ballerina sovrappeso in un corto per combattere il body shaming- Corriere.it

0
31
di Redazione Spettacoli

La major americana punta all’accettazione della propria immagine con «Reflect», un corto di sei minuti la cui protagonista è una eroina plus size. E i fan su Internet esultano

La Disney si schiera contro il body shamig. Lo fa con un corto di sei minuti, «Reflect», la cui eroina, Bianca, è un’aspirante ballerina in conflitto con il suo corpo, che riesce a superare i suoi sentimenti negativi e a ballare in libertà. L’opera, diretta da Hillary Bradfield, promuove l’accettazione della propria immagine, quale che sia la taglia. Una positività in cui la regista crede fermamente, come afferma in un’intervista all’inizio del cortometraggio. Girare il film dal punto di vista di una ballerina, ha spiegato, è stato naturale. «Fa parte del mestiere guardare la tua postura e controllare le cose allo specchio: sembrava quindi sembrava davvero un buon modo per metterla in quell’ambiente in cui Bianca deve guardare sé stessa e non vuole» ha spiegato Bradfield.

«Guardando il corto — ha aggiunto la regista —, spero che le persone possano sentirsi più positive riguardo a sé stesse e al loro aspetto». Negli ultimi anni, la Disney ha fatto diversi passi per migliorare la diversità dei suoi personaggi nei film d’animazione. All’inizio di quest’anno, nella serie animata «Baymax», spin-off di «Big Hero 6», era presente un personaggio transgender. Nel 2020, la casa di produzione cinematografica Pixar, che appartiene alla Disney, ha dato vita con «Soul» al suo primo film d’animazione con protagonista un personaggio di colore. Tutte rappresentazioni che si allontanano da quelle viste in molti dei precedenti film della compagnia. Come ad esempio «Wall-E», cartoon uscito nel 2008, che descriveva l
obesità
negli esseri umani come sinonimo di distruzione ambientale: una rappresentazione che, secondo alcuni critici, mancava di sfumature.

31 ottobre 2022 (modifica il 31 ottobre 2022 | 17:48)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here