HomeCinema Serie TVGassman e Trintignant, il riflesso dell’Italia del boom- Corriere.it

Gassman e Trintignant, il riflesso dell’Italia del boom- Corriere.it

Devi leggere

di Maurizio Porro

«Il sorpasso», capolavoro di Dino Risi, schizza l’identikit brillante crudele, due velocità, dell’Italia del consumismo, con corredo di juxe box

«Il sorpasso»
l’avete visto tutti, ma se c’è un classico dell’estate è proprio questo di Risi, il suo capolavoro non l’unico (veniva da «Una vita difficile», girerà i «Mostri») che riflette l’Italia del boom col cialtrone che vive in ciascuno di noi in spider. Giovedì 1 settembre, Gassman compirebbe 100 anni, allora ne aveva 40, e si rivedono Trintignant
e la Spaak
, da poco scomparsi: lui scelto all’ultimo (nella prima scena è una controfigura) ed era una promessa francese 22enne e lei, 17enne, era reduce dai «Dolci inganni». Risi disse che l’idea gli era venuta da uno strambo avvocato che doveva portarlo a Lugano per le sigarette invece si trovò nel Liechtenstein. Lo stile della commedia italiana più famosa, 24 ore su una Lancia Aurelia decapottabile con quel clacson molesto status symbol, che sfreccia sull’Aurelia tirrenica, con Bruno, sbruffone di 40 anni (diventerà per l’attore un prototipo) e Roberto, studente impacciato, appartiene tutto al talento geniale di sceneggiatori come Risi, Scola e Maccari, che schizzano l’identikit brillante crudele, due velocità, dell’Italia del consumismo con corredo di juke box, «L’uomo in frack», «Guarda come dondolo», «Watussi» e una battuta contro «L’eclisse» di Antonioni.

Ma Cecchi Gori temeva quel finale tragico e aveva scommesso con Risi che se il giorno delle riprese del sorpasso fosse stato sereno, si girava come voleva lui con l’happy end, altrimenti vinceva l’autore: e così fu. Ma gli ultimi 5 minuti non compromisero la fortuna del film che iniziò in sordina ma poi scoppiò il finimondo col bocca a bocca del pubblico: 1 miliardo e 182 milioni l’incasso, il Nastro di argento per Gassman, Dennis Hopper che disse di essersi ispirato per «Easy Rider». Il cast perfetto con Claudio Gora play boy e Annette Stroyberg, una delle turiste tedesche, che era «fidanzata» del Mattatore in quel periodo in vacanza da Shakespeare e Sofocle.

Il sorpasso (1962), di Dino Risi

Cine 34, ore 21

31 agosto 2022 (modifica il 31 agosto 2022 | 20:38)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here