HomeSaluteI vaccini contro il Covid efficaci contro tumori e Hiv? La speranza...

I vaccini contro il Covid efficaci contro tumori e Hiv? La speranza negli studi clinici

Devi leggere

Dopo la lotta al Covid-19, per i vaccini a mRna c’è una nuova frontiera: la lotta contro il cancro. Da quasi un decennio sono in corso sperimentazioni e sono davvero promettenti. Sono stati questi lavori ad aver dato un’accelerata per il ritrovamento di un rimedio in grado di frenare i contagi della pandemia di coronavirus.


Ci sono decine di studi clinici che stanno testando vaccini con diverse forme di tumore, come quelle del cancro al pancreas, al colon-retto, all’ovaio e contro i diversi melanomi.

Vaccino russo Sputnik, Antonella Viola: «Non funziona e l’ho bocciato, poi ricevetti una strana telefonata»

Green pass, con Omicron 2 casi di reinfezione in aumento. Pregliasco: «Possibile marcia indietro»

Le cellule

Come è stato possibile arrivare a questo punto? Circa 30 anni fa gli studiosi hanno imparato a progettare forme stabili di mRna, quindi di Rna messaggero. Una volta nelle cellule è l’mRna a dare alle cellule tutte quelle istruzioni che permettono di produrre proteine che possono stimolare una risposta immunitaria. A riceverle sono le cellule dendritiche, vere e proprie sentinelle del sistema di difesa dell’organismo. Hanno loro il compito di insegnare poi alle cellule T come uccidere le cellule tumorali o quelle dei virus.

Nel caso di Sars Cov-2, il virus che causa il Covid-19, l’mRna dei vaccini Pfizer e Moderna spiega come produrre una versione della proteina Spike. L’esercito delle cellule dendritiche le presenta all’altro esercito delle cellule immunitarie che lo contrastano producendo anticorpi. In sostanza, l’azione prepara il sistema immunitario a reagire all’infezione che, eventualmente, potrà arrivare.

Con la tecnica a mRna ptrebbero nascere trattamenti anche contro la malaria, la tubercolosi e l’Hiv. Moderna giusto due settimane fa ha dichiarato la volontà di testare vaccini a mRna per 15 tra i patogeni più contagiosi del mondo entro il 2025. 

Aids, Moderna avvia la sperimentazione clinica per il vaccino contro l’Hiv: utilizzerà la tecnologia mRNA

Oggi ci sono vaccini che aiutano nella lotta ai tumori. Ma sono totalmente diversi: partecipano all’azione di prevenzione. Quelli contro i virus dell’epatite B o del papilloma, hanno grandi risultati. Ma non usano la tecnica anti-mRna. L’effetto è “indiretto”: in sostanza, non agiscono sul cancro, ma prevenendo l’infezione riducono la possibilità di infiammazione che causano alcune forme tumorali.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here