la trasformazione in un film horror- Corriere.it

0
106
di Federica Bandirali

Il regista Rhys Frake-Wakelfield ha pensato a un orso selvaggio e in cerca di prede: questa versione totalmente inedita per la pellicola «Winnie The Pooh: Blood and Honey»

Anche i personaggi più dolci e amabili del mondo del cinema e dei cartoni possono cambiare, anzi trasformarsi radicalmente: è il caso di Winnie The Pooh, l’orsetto beniamino di molti bambini che nel film «Winnie The Pooh: Blood and Honey» diventa un protagonista spietato e brutale. E’ questa la nuova versione dell’orsetto (che tanto sta facendo discutere i social e la rete) creata dal regista Rhys Frake-Wakelfield, che ha trasformato il personaggio creato A.A. Milne e immortalato dalla Disney in una serie di film d’animazione, in un maniaco psicopatico.

Trama ignota

Non si conosce ancora la trama del film, che ha per protagoniste Amber Doig-Thorne, Maria Taylor e Danielle Scott, ma dalle prime immagini trapelate è certo che anche l’immagine dell’orsetto è stata totalmente stravolta facendolo diventare un protagonista horror.Il regista ha solo svelato che la versione spietata di Winnie The Pooh, nel film, non è stata altro che l’evoluzione del suo comportamento dopo essere stato maltrattatoo e allontanato dalla società. «Un orso selvaggio» l’ha definito il regista in un’intervista a Variety «quindi è tornato alle sue radici animali. Non è più addomesticato: è un comune orso feroce che vuole andare in giro a cercare una preda».

27 maggio 2022 (modifica il 27 maggio 2022 | 15:59)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here