Michael J. Fox riceve l’Oscar onorario e si commuove. «Non mi arrendo al Parkinson»- Corriere.it

0
13
di Simona Marchetti

Chiamato sul palco dei Governor Awards di Los Angeles dal suo collega Woody Harrelson per ricevere il premio, il 61enne attore, a cui stata diagnosticata la malattia nel 1991, stato salutato da una standing ovation di un minuto

Una standing ovation di un minuto ha accolto Michael J. Fox quando il suo collega Woody Harrelson (hanno recitato insieme in Doc Hollywood – Dottore in carriera) lo ha chiamato sul palco dei Governor Awards di Los Angeles per ricevere l’Honorary Oscar per la sua battaglia contro il Parkinson, che gli stato diagnosticato nel 1991, all’et di 29 anni. Seppur visibilmente commosso da tanto affetto, il 61enne attore non ha rinunciato alla sua solita ironia nel salutare il pubblico – Mi state facendo tremare, frase che ha scatenato l’ilarit generale – per poi descrivere la sua lotta contro la malattia, usando la canzone di Bruce Springsteen, No Surrender (Non arrendersi), da lui definita una sorta di inno personale.

Durante il discorso di accettazione Fox ha anche ringraziato la moglie Tracy Pollan per l’incrollabile sostegno (i due sono sposati dal 1988 e hanno quattro figli) e ha ricordato il momento terribile in cui gli hanno detto del Parkinson. La parte pi difficile stata affrontare la certezza della diagnosi e l’incertezza della situazione. Ho passato sette anni senza dire niente a nessuno, prima di rivelare la malattia a Barbara Walters e alla rivista People. Era l’alba di internet e per dare una notizia dovevi fare cos… erano tempi pi semplici. Parlando con i medici e con i ricercatori, tutti confermavano che la scienza era avanti, ma che non c’erano soldi a sufficienza. Le risposte potevano arrivare con i giusti investimenti.

Ecco perch nel 2000 la star di Ritorno al Futuroha fondato la Michael J. Fox Foundation for Parkinson’s Research, che negli anni ha raccolto oltre un miliardo di dollari per la ricerca. Michael J. Fox ha trasformato una diagnosi agghiacciante in una missione coraggiosa – ha detto Harrelson – . Non ha mai chiesto il ruolo di sostenitore del Parkinson, ma alla sua migliore performance. Ha dato l’esempio di come si combatte e di come vivere.

21 novembre 2022 (modifica il 21 novembre 2022 | 17:30)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here