HomeCinema Serie TV«Novecento» in tv: il sequestro per oscenità e le avances di Depardieu...

«Novecento» in tv: il sequestro per oscenità e le avances di Depardieu a Stefania Sandrelli, ecco i 21 segreti

Devi leggere

Stanotte va in onda su Sky Cinema Drama il secondo o atto di ‘Novecento’ (alle 4.50), pellicola diretta nel 1976 da Bernardo Bertolucci che oggi avrebbe compiuto 80 anni. Il film racconta la vita di Alfredo Berlinghieri (Robert De Niro) e Olmo Dalcò (Gérard Depardieu), nati lo stesso giorno a inizio ‘900: il primo è l’erede di ricchi proprietari terrieri della campagna emiliana, il secondo è figlio di contadini che lavorano la terra dei Berlinghieri. I due crescono insieme e vivono parallelamente tutti i principali avvenimenti della storia italiana nella prima metà del XX secolo: le lotte delle leghe socialiste per i diritti dei contadini, la Prima guerra mondiale, l’avvento del fascismo finanziato dai ricchi agrari, i soprusi del regime, la Seconda guerra mondiale e la Liberazione. Nonostante la differenza di classe, Alfredo e Olmo restano legati e si sostengono reciprocamente anche quando il primo subisce l’influenza e i diktat dei fascisti e il secondo diventa prima oppositore del regime e poi partigiano. “Novecento” è un affresco storico potente e di grande respiro, con splendide immagini delle campagne emiliane. Se la prima parte è affascinante e ricca di stile, la seconda invece soffre troppo l’ideologia dell’epoca tradendo anche il mito della Resistenza che pure vuol celebrare. Nonostante ciò il film, che dura 5 ore e 17 minuti, è una saga contadina di grande impatto civile, con riprese memorabili e un cast stellare (oltre a De Niro e Depardieu, ci sono Stefania Sandrelli, Burt Lancaster, Donald Sutherland, Dominique Sanda, Alida Valli e Sterling Hayden). Indimenticabili le figure dei due patriarchi, il “padrone” e nonno Alfredo Berlinghieri (Burt Lancaster) e il contadino Leo Dalcò (Sterling Hayden). Il film sbanca il botteghino italiano e incassa 4 miliardi di lire. In attesa della messa in onda, ecco 21 cose che forse non sapete.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here