HomeCinema Serie TV«Sono stata mollata da un uomo, perché non volevo fare più il...

«Sono stata mollata da un uomo, perché non volevo fare più il Botox»- Corriere.it

Devi leggere

di Simona Marchetti

In un’intervista a Vogue Arabia la 64enne attrice ha raccontato di aver chiuso per sempre con i ritocchini estetici dopo l’ictus e l’emorragia cerebrale del 2001, quando ha dovuto fare più di 300 punture per risollevare un lato del viso

Quando l’uomo che stava frequentando le ha chiesto di sottoporsi al Botox, lei gli ha risposto di no. E lui l’ha mollata. La donna scaricata è nientemeno che Sharon Stone, che di recente ha sbalordito i fan con una foto in bikini sui social, in cui mostra un fisico pressoché perfetto e tutto da invidiare, visto che ha compiuto 64 anni a marzo. Eppure per quell’ex compagno l’attrice aveva bisogno di qualche ritocchino, da qui la richiesta di usare il Botox. «Sarebbe probabilmente davvero bello per il tuo ego e per il mio se lo facessi», ha replicato la Stone con la consueta ironia al soggetto in questione che, poco dopo, si è quindi defilato. «Ci siamo rivisti solo un’altra volta (dopo quella richiesta) e poi lui non era più interessato a frequentarmi – ha raccontato la star a Vogue Arabia, che le ha dedicato doppia copertina e intervista sul numero di settembre – . Se non mi vedi più per questo, per favore trovati la strada d’uscita».

Identità ignota

L’attrice non ha voluto rivelare l’identità del partner (si sa solo che era più giovane e che è stata una storia recente), anche se il Daily Mail ricorda che l’ultima relazione conosciuta della Stone è stata con il rapper 26enne RMR a giugno dello scorso anno, quando venne fuori che si stavano vedendo da diversi mesi. Per la verità in passato l’attrice è ricorsa a filler e Botox (anche questa è Hollywood), ma dopo l’ictus del 2001, che per poco non le è costato la vita, ha deciso di dire basta ad aghi e punturine. «Ci sono stati dei periodi quand’ero super famosa in cui ho fatto Botox, filler e cose del genere – ha ammesso la Stone sempre alla patinata rivista – ma poi ho avuto l’ictus e un’emorragia cerebrale di nove giorni e ho dovuto fare più di 300 dosi di Botox e filler per tirare su di nuovo un lato del mio viso». Quella terribile esperienza l’ha cambiata per sempre, modificando anche la sua considerazione per la chirurgia estetica che ai suoi occhi si è trasformata «da coccola di lusso a una sorta di enorme e doloroso bisogno neurologico».

1 settembre 2022 (modifica il 1 settembre 2022 | 17:35)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here