HomeSaluteVaccino, Moderna verso un booster bivalente anti Omicron: pronto in autunno

Vaccino, Moderna verso un booster bivalente anti Omicron: pronto in autunno

Devi leggere

Moderna sta valutando un vaccino booster anti-Covid bivalente (mRna-1273.214) che combina il vaccino attualmente autorizzato anche come richiamo con un candidato booster specifico per le varianti Omicron. I risultati iniziali dello studio, di fase clinica 2-3, sono attesi nel secondo trimestre dell’anno e questo prodotto bivalente «rimane il nostro candidato principale per una dose di richiamo» da somministrare «nell’emisfero settentrionale nell’autunno 2022», spiega il Ceo dell’azienda americana, Stéphane Bancel.

Omicron, Crisanti: «Il virus ormai non lo contieni, lo farei girare più liberamente. Basta mascherine e quarantene»

Bassetti denunciato da un gruppo di medici: «Ci ha chiamati santoni millantatori, fattucchieri e maghi». La replica: hanno prescritto liquirizia

«Non vediamo l’ora di condividere i dati iniziali su mRna-1273.214 nel secondo trimestre – aggiunge l’amministratore delegato – Riteniamo che un vaccino di richiamo bivalente, se autorizzato, rappresenterebbe un nuovo strumento» di protezione contro Covid-19, «mentre continuiamo a rispondere alle varianti emergenti» del coronavirus Sars-CoV-2.

 

Efficace contro Omicron

Il candidato vaccino a Rna messaggero mRNA-1273.211, messo a punto dall’azienda Moderna, ha dimostrato di essere efficace contro la variante Omicron a sei mesi dalla somministrazione e potrebbe essere quindi utilizzato come booster. Lo rende noto la stessa azienda. È intanto in fase avanzata di sperimentazione un altro candidato vaccino, chiamato mRNA-1273.214 e aggiornato in modo da incorporare più mutazioni di Omicron. I risultati, attesi nel secondo trimestre del 2022, potranno dire se nel prossimo autunno potrà essere utilizzato come booster nell’emisfero settentrionale.

 

Il vaccino mRNA-1273.211 si è dimostrato efficace dopo sei mesi anche contro la variante Beta, mentre l’efficacia contro la variante Delta è stata dimostrata dopo un mese dalla somministrazione. Rispetto al primo vaccino anti Covid di Moderna (mRNA-1273) e a parità di dose (50 microgrammi), il candidato vaccino per il booster mRNA-1273.211 ha indotto una risposta 2,20 volte più elevata in termini di produzione di anticorpi contro la variante Omicron.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here